Informazioni sulla fatturazione elettronica

Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione ai sensi della Legge 244/2007, art. 1 commi da 209 a 214.

In ottemperanza a tale disposizione, questa Amministrazione, a decorrere dal 31 marzo 2015, non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica secondo il formato di cui all'allegato A "Formato delle fattura elettronica" del citato DM n. 55/2013.

Inoltre ai sensi dell'art. 25 del Decreto Legge n. 66/2014 , al fine di garantire l'effettiva tracciabilità dei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni, le fatture elettroniche emesse verso le PA devono riportare:

  • Il codice identificativo di gara (CIG), tranne i casi di esclusione dall'obbligo di tracciabilità di cui alla Legge n. 136 del 13 agosto 2010;
  • Il codice unico di progetto (CUP), in caso di fatture relative a opere pubbliche.

Pertanto questa Amministrazione non potrà procedere al pagamento delle fatture elettroniche che non riportano i codici CIG e CUP, quest'ultimo ove previsto.

Il Codice Univoco Ufficio è una informazione obbligatoria della fattura elettronica e rappresenta l'identificativo univoco che consente al Sistema di Interscambio (SDI), gestito dall'Agenzia delle Entrate, di recapitare correttamente la fattura elettronica all'Ufficio destinatario.

L'informazione relativa al Codice Univoco Ufficio deve essere inserita nella fattura elettronica in corrispondenza dell'elemento del tracciato 1.1.4 denominato "Codice Destinatario".

Tali informazioni dovranno essere ricavate dalla comunicazione, dell’ufficio competente, di affidamento della fornitura, del servizio o del lavoro.

Si ricorda inoltre che l’art. 1, comma 629, lettera b), della Legge di Stabilità 2015 (L. 190/2014) ha introdotto per le cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate nei confronti della pubblica amministrazione il metodo della scissione dei pagamenti dell'IVA, cosiddetto Split Payment.

Pertanto il Comune è tenuto a versare direttamente all'Erario l'Iva addebitata dai fornitori e pagare a quest'ultimi solo l'imponibile.

Dati fatturazione elettronica

Denominazione   Ente

COMUNE DI   SAN MARTINO DI VENEZZE

Nome dell'Ufficio

Ufficio Ragioneria e Tributi

Codice fiscale di fatturazione   elettronica

80001690298

Partita IVA

00229010293

Indirizzo PEC

segreteria@pec.comune.sanmartinodivenezze.ro.it

Codice Univoco Ufficio GENERALE

UFSLLM

Uff_eFatturaPA

Codice Univoco Ufficio Segreteria

II178U

Ufficio   Segreteria

Codice Univoco Ufficio Finanziario

44QOCF

Ufficio   Ragioneria e Tributi

Codice Univoco Ufficio Lavori Pubblici

QPP1H0

Ufficio   Lavori pubblici

Codice Univoco Ufficio Urbanistica ed edilizia

ADDIZI

Ufficio   Urbanistica ed edilizia

Ulteriori informazioni su https://www.fatturapa.gov.it/it/comefare/

Link all’elenco codici Univoco Uffici San Martino di Venezze https://indicepa.gov.it/elenco-cod-fisc/n-elenco-cf.php?cod_amm=c_h996

Link al sito INDICEPA contente informazioni sulla fatturazione elettronica e sulle modalità di utilizzo

 


Data ultimo aggiornamento: 01/01/0001